Anche per il 2018 lo “US OPEN TOUR” di Destinazione America si è svolto con successo.

September 13, 2018

Un evento fisso e imperdibile non solo per i “tennis addicted”  ma anche per tutti coloro che vogliono usufruire di questa occasione per scoprire New York, nella sua totalità andando a scoprire nuovi quartieri, cenando in ristoranti di tendenza e facendo acquisti in negozi alla moda.
Il nostro grazie particolare quest’anno va al dott. Marco Sani, responsabile di Geocredit Srl, azienda specializzata nella gestione dei crediti alle imprese, che ha dato la possibilità ai propri dipendenti di trascorrere una settimana di attività di team building unita alla passione per il tennis, in una città carica di energia come la Grande Mela.
Un viaggio, questo, che Destinazione America consiglia a tutte le aziende come incentivazione o viaggio premio e che, visto il successo, vi riproporremo anche in futuro.

 

TESTIMONIANZE DI VIAGGIO:

 

# Buongiorno Davide, ancora grazie a nome di tutto il gruppo.
Un grazie particolare lo riservo io per te visto come hai organizzato bene la nostra vacanza a NY e come semplicemente ci hai seguito e aiutato in ogni circostanza.
Grazie ancora, a buon rendere,
Marco Sani

 

# Buongiorno, volevo ringraziarvi per l'organizzazione per il mio viaggio a New York dal 25/08/18 al 2/09/18 da voi concepito per me ed i miei amici in occasione della nostra richiesta di vedere gli Us Open di Tennis. Avete saputo trovare i buoni bigletti d'aereo, ma soprattutto siamo stati accolti da personale qualificato e gentile per i trasferimenti verso la città, grandi e comodi suv che ci hanno trasportato tutti insieme a destinazione nell'andata e nel ritorno . I nostri alloggi erano centralissimi in zona Time Square e comodi alla metropolitana e questo ci ha quindi facilitato per gli spostamenti nella metropoli per le nostre visite di piacere. L'appartamento era comodo e con servizio di pulizia ottimale, ma soprattutto erano molto comodi i grandi materassi e letti . Ci siamo ben riposati alla fine di giornate intense di camminate ed escursioni. Avete fornito le giuste informazioni per la visita alla città dei monumenti e luoghi d'interesse, nonchè di ristoranti e locali, lo stesso vale per il raggiungimento per il circuito US Open, fuori città.

Grazie ancora per la splendida accoglienza,

Andrea Aloisi

 

 

# New York, la Grande Mela, il posto più incredibile che abbia mai visto.

Sono stato a New York dal 25.08.2018 al 02.09.2018 per vedere gli US Open e visto che non ero mai stato a New York ho voluto anche visitare la città. 

Ho contattato un agenzia specializza, devo ringraziare tantissimo Davide della Usa Bound che mi ha organizzato un viaggio perfetto: dalla location a Times Square, in un APARTHOTEL molto comodo per posizione e dimensioni, ma un po’ retro’ come arredamento x i miei gusti (ma si sà...quando si va per poco tempo così in un città come New York, la location serve solo per dormire).

Per girare New York, ci siamo rivolti sempre a Davide, che anche qui è stato impeccabile nel spiegarci tutte le linee metropolitane e il funzionamento dei taxi e Uber.

Il primo giorno siamo andati all’US Open ed è stata un emozione unica anche per me non giocatore ed un pò profano di questo sport: stai a pochissimi metri dai giocatori, l’ambiente è veramente unico, all’interno del villaggio sportivo c’è di tutto, negozi, ristoranti, bar, e soprattutto tantissimo tennis , il costo è di 60 dollari al giorno, ma ne vale veramente la pena per bellezza e maestosità del torneo.

I 5 giorni seguenti, abbiamo visitato New York e ci siamo immersi nelle vie e nei colori di una città che non dorme mai. 

Il giorno dopo dell'arrivo, la Domenica, Davide ci ha organizzato un branch favoloso in un ristorante che si trova sulla sponda del laghetto all’interno del parco di Central Park, dove c’è anche la possibilità di affittare una barca a remi per farti un amoreggiante giro con la tua dolce metà in uno dei 3 meravigliosi laghi di questo bellissimo parco, o passeggiare in piena tranquillità per i lunghissimi percorsi all’interno, fuori dal traffico caotico delle strade di Manhattan. 

New York e da scoprire e non si può perdere l’occasione di andare a vedere la Statua della Libertà, Ellis Island, dove venivano portati gli emigratiquando sbarcavano in America, Ground Zero, l’Empire State Building, i musei, il ponte di Brooklyn, Little Italy, Soho, l'High Line, il quartiere finanziario, e i locali notturni (che se non hai qualcuno che te li indica non li troveresti mai... sono rooftop e si trovano in cima ai grattaceli, hanno una vista da far perdere il fiato dove si può mangiare e passare una serata in piena movida New Yorkese con musica è tantissima gente del posto).

La mia esperienza è stata grandiosa, grazie anche alla Usa Bound, perché in 6 giorni non avrei mai potuto visitare questa New York di turismo diurno e di vita notturna senza mai incorrere in intoppi.

A presto perche ho già nostalgia di te, mia cara New York.

Salvatore Brodella

 

# Ho viaggiato verso New York con Usabound, è stato un viaggio organizzato in maniera scrupolosa sin dal trasferimento da Verona a Milano Linate. Atterrati a New York avevamo già chi ci aspettava per il trasferimento in hotel. La settimana è stata organizzata con visite c/o luoghi non "turistici" e locali caratteristici, con i giusti tempi.

Emanuele

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

You Might Also Like:

THE SUNSHINE STATE

March 27, 2019

BIG ROAD BLUES

March 27, 2019

1/15
Please reload